Come scegliere un hosting per ospitare il proprio sito web

Per realizzare un sito internet devi avere a che fare per forza di cose con un hosting.

Cos’è un hosting?

Il nome deriva dal verbo inglese to host “ospitare” ed è uno spazio web che ti permette appunto di ospitare i files e i data base del tuo sito per renderlo accessibile attraverso internet agli altri utenti, quindi, più semplicemente, l’hosting è un servizio che permette di rendere visibile il tuo sito ma anche un’applicazione web on line.

Scegliere il miglior hosting in assoluto
Scegliere il miglior hosting in assoluto per il tuo sito web

Questo spazio, messo a tua disposizione dal servizio di hosting, si trova in un server ed è il provider che vende il servizio agli utenti che ne fanno richiesta ed è sempre il provider che può fornire anche altri servizi come la registrazione del dominio del sito, acquistare un posta professionale o un certificato SSL (che qui di seguito esaminiamo), trasferire un hosting da un server all’altro o mettersi a disposizione per la risoluzione di problemi tecnici futuri.

Sul mercato ovviamente si trovano molti provider di web hosting e per poter scegliere a quale affidarsi bisogna conoscere anche i servizi offerti per capire quale sia quello più adatto alle proprie esigenze.
Cominciamo ad esaminare alcuni di questi servizi per comprenderne il significato e per meglio capire come scegliere un hosting

Il certificato SSL (Secure Sockets Layer) o certificato digitale

Molti fornitori di hosting offrono un certificato SSL gratuitamente, cioè un certificato che dà credenziali digitali tale da trasmettere le informazioni in modo criptato, lo scopo è quello di proteggere tutte le informazioni che non devono essere acquisite dai non autorizzati.

Questo certificato serve a garntire agli utenti di siti e-commerce transazioni sicure, pertanto sarà indispensabile nei casi di siti aziendali.

Tra l’altro, cosa molto importante da sapere, è che Google considera questo certificato un fattore di ranking (influenza cioè in modo determinante il posizionamento di un sito web nei risultati dei motori di ricerca, il cosiddetto SERP, il Search Engine Result Page).

Vuoi velocizzare il tuo sito internet? Sfrutta tutta la potenza di CloudWays.

Supporto, velocità e managed di un hosting

Le aziende di web host sono responsabili del funzionamento dei server sui quali i proprietari dei siti hanno caricato il database, pertanto devono sempre garantirne il buon funzionamento e tutelarlo da eventuali attacchi di hacker o malware, in modo tale che digitando l’indirizzo del sito sul browser questo sia sempre raggiungibile.

Il web hosting è anche responsabile della velocità del sito, andando ad influenzare quello che si chiama TTFB (Time To First Byte), ovvero il tempo che impiega il server a rispondere una volta che viene interrogato dal browser dell’utente.

Questa velocità è un altro fattore di ranking. Per questo occorre scegliere con attenzione il giusto fornitore di hosting e i diversi servizi offerti, poichè un host deve sempre essere in grado di fare l’analisi del sistema, valutare i software migliori per poter incrementare le perfomance oltre a garantire sempre la massima sicurezza, quindi quando scegliete un servizio di hosting per il vostro sito è sempre bene affidarsi alle mani di esperti.

Tipologia di Hard Disk degli hosting

La velocità e l’accessibilità dei dati dipendono anche soprattutto dall’hardware del server.
Se molti hosting prima utilizzavano l’Hard disk drive (HDD), oggi, molti host sono passati a dischi SSD (solid state drive).

Qul è la differenza?

Brevemente si può dire che mentre gli HDD ( dischi magnetici o rigidi) hanno la caratteristica di memorizzare tutti i dati su dischi rotanti con conseguente allungamento delle tempistiche sia per cercare un file che per trovare spazio libero, gli hosting che usano oggi gli SSD si basano su un sistema di salvataggio fatto di microchip pertanto sono decisamente più veloce e performante.

Tipologie di hosting: hosting Cloud, VPS, hosting dedicato o condiviso

Il cloud (in italiano “nuvola”) consiste in un insieme di tecnologie hardware e software che permettono a te che sei utente del web di archiviare e elaborare dati utilizzando risorse distribuite sulla rete da fornitori specializzati.

In pratica un cloud ti permette di elaborare dati che, sfruttando programmi applicativi, non si trovano fisicamente sul computer ma su un server Web, affinché tu possa salvare dati, file e cartelle Web che non si trovano neanche loro fisicamente sul tuo pc ma su un computer remoto che ha un disco fisso condiviso su Internet.

Diciamo che Internet ti permette di archiviare e elaborare dati con l’utilizzo di un browser, e spesso gratuitamente.

Tutti possono così, utilizzando software applicativi o sistemi operativi che non sono istallati fisicamente sul proprio pc, salvare dati su memorie di massa on line! Bello no?!

Ecco spiegato il motivo del nome cloud! Ma vediamo la differenza tra l’hosting cloud e l’hosting VPS (virtual private server): il servizio di hosting cloud consiste nel fatto che il database del sito viene replicato nel cluster di server perciò l’intero traffico del sito può essere dirottato verso altri server collegati proprio perchè si basa sulla suddivisione tra molti server fisici, al contrario l’hosting VPS è frazionato in un solo server fisico.

Il VPS infatti è un server fisico che divide il server stesso più volte e ogni cliente condivide risorse e spazio con altri clienti rapportandosi così con i limiti del server stesso, pur se ciascuno continua, per la propria “parte di server “, ad agire come se avesse un server autonomo.

Per comprendere meglio, ciò succede ad esempio anche quando più familiari condividono lo stesso computer ma con diversi account: le risorse rimangono le stesse, ma ciascun membro della famiglia può utilizzare la propria parte in modo diverso.

La scelta tra hosting cloud e VPS dipende quindi esclusivamente dalle necessità del fruitore del servizio, il primo potrebbe rilevarsi essere un servizio più flessibile perché riesce a gestire l’aumento o la diminuizione delle risorse con facilità.

La differenza invece tra l’hosting condiviso e l’hosting dedicato consiste nel fatto che nel primo tipo avviene la condivisione dello spazio con altri siti cosicché il palese vantaggio economico si traduce in prestazioni più lente, mentre nel secondo, ossia l’hosting dedicato il server fisico non è condiviso con altri siti ma usato in esclusiva, pertanto le prestazioni saranno elevate ma lo saranno anche i costi, come dire per mangiare bene occorre spendere tanto!

Concetto di dominio e servizio di hosting per domini multipli

Il dominio è il nome del sito attraverso il quale questo può essere raggiunto, si tratta di un nome unico associato ad un indirizzo fisico IP – Internet Protocol- Address (un codice numerico usato dai dispositivi per navigare), proprio come avviene per l’indirizzo di casa di una persona.

Il dominio da solo senza l’host non avrebbe senso, con un esempio banale possiamo dire che se il dominio è l’indirizzo l’host ne è la casa, nessuno mai sarà se ad un indirizzo non corrisponde nessuna abitazione.

Nel caso si possiedano più siti web si puo’ pensare di aprire un hosting mutidominio in modo tale da poter gestire più domini con un unico account e da un unico pannello di controllo ( che qui di seguito ne spieghiamo le funzioni) condividendone le risorse del server. Questo tipo di scelta può essere fatta quando si abbia la necessità di gestire o far gestire in modo centralizzato diversi progetti web.

Pannello di controllo per hosting web: pannello tecnico e pannello amministrativo

Tutti i servizi di hosting hanno un pannello di controllo diciamo tecnico che permette la gestione amministrativa dei singoli pacchetti.

Il pannello di controllo o pannello amministrativo clienti invece è un altro servizio degli host che permette di entrare nell’Area riservata clienti per poter gestire il proprio dominio web: con il pannello di controllo potrai avere una interfaccia grafica che ti permetterà di amministrare tutti i parametri, le impostazioni e le configurazioni dei tool.

Quantità di traffico e pacchetti aggiuntivi dell’ hosting service:

Il piano di hosting prevede una predefinita quantità di traffico mensile espressa in GB. Qualora il piano iniziale diventasse insufficiente perchè inizia a superare la soglia di traffico consentita sarà possibile estendere il pacchetto di traffico.

One-click install dei migliori CMS (Content Management System)

Il Content Management System, indicato con l’acronimo CMS, è un sistema di gestione dei contenuti e, in pratica, un software che è installato su un server per facilitare la gestione dei siti web.

Gli host mettono a disposizione pacchetti interi di hosting CMS che possono comprendere molte funzionalità o servizi ad esempio per personalizzare temi e contenuti del sito web a seconda delle esigenze del proprietario del sito che può decidere di installare il CMS adeguato con un solo click.

Servizi di hosting installati: php, mysql, python, nodejs

  • Php: preprocessore di ipertesti nato per la programmazione di pagine web dinamiche
  • Python: linguaggio di programmazione elevato utile per sviluttare applicazioni web;
  • Nodjes: programma applicativo o meglio una piattaforma per scrivere applicazioni in javascript
  • Mysql: serve a gestire database relazionali, come ad esempio nel caso del software Mediawiki che gestisce Wikimedia.

Servizio opzionale di backup automatici

Si tratta di un servizio opzionale del provider hosting ma molto utile che permette di avere a disposizione una copia del contenuto dello spazio web, affinchè tutti i dati, dalle caselle di posta ellettroniche ai database, possano essere sempre al sicuro, protetti e disponibili.

La copia è eseguita automaticamente e i backup possono essere custoditi presso un data center separato e distante dal data center principale di produzione.

Numero di email del servizio hosting e PEC su dominio

Tra i servizi di web hosting vi è anche la creazione di una casella e-mail che può variare in dimensioni a seconda del piano scelto in base alle necessità e lo scopo del sito web.

Un indirizzo email personalizzato dona professionalità e unicità. In base al servizio scelto, si possono anche aggiungere caselle certificate e personalizzate (PEC su dominio).

Michele Sabatini
Informazioni su Michele Sabatini

SEO Specialist da oltre 7 anni, ho basato tutti i miei lavori su due concetti principali: velocità e usabilità. La velocità è un aspetto fondamentale e deve essere curato a partire dall'hosting. Ho deciso, dopo anni di utilizzo, di realizzare un portale interamente incentrato su CloudWays e su come poterlo sfruttare per massimizzare la velocità del proprio portale.